Chi finanzia Ultima Generazione?

 

A diversi giornali, trasmissioni televisive o personaggi politici spesso piace provare a farci passare come burattini controllati e manovrati da ricchi miliardari stranieri.

“Casualmente” sono sempre persone che appoggiano e promuovono l’industria fossile che ci sta portando al collasso climatico. Sempre “casualmente” si tratta di giornali che non si fanno scrupoli nel mostrare pagine piene di pubblicità di ENI vicino ad articoli che negano il riscaldamento globale causato dalle emissioni di CO2 e gas clima-alteranti o, anche in questo caso “casualmente”, sono trasmissioni condotte da giornalisti orgogliosi di essere negazionisti.

Abbiamo quindi deciso di rendere ancora più accessibili i dati sui fondi che riceviamo e su come li utilizziamo.

Spese

Attivisti pagati per minuti con cui riescono a bloccare il traffico? 800€ per imbrattare una fontana? Probabilmente hai sentito anche tu queste notizie click-bait qualche volta. E forse ci hai anche creduto. Non è colpa tua, ma di un sistema mediatico influenzato da aziende del fossile, che fatica a trovare coraggio nel denunciare i responsabili del collasso climatico a cui stiamo andando incontro.

Queste sono dunque le spese di Ultima Generazione:

Come probabilmente hai notato le spese maggiori sono per le collaborazioni. Si tratta di una retribuzione seguendo il principio di corresponsabilità economica per sostenere la scelta delle persone di dedicarsi a tempo pieno o part-time al progetto Ultima Generazione (lasciando o riducendo quindi il lavoro che avevano prima). Sono persone spesso con ruoli di coordinamento che gestiscono tanti volontari per portare avanti il lavoro che avviene dietro le quinte principalmente nella mobilitazione e nel corretto svolgimento delle attività di Ultima Generazione.

Fin dall’inizio del progetto Ultima Generazione abbiamo sempre dato importanza e valore ai rapporti di solidarietà. Questo ci ha permesso di abbassare notevolmente i costi di alloggio. Nel 2022 gli alloggi affittati durante i periodi di azioni in città diverse da quelle di residenza comportavano il 30% delle spese. Quest’anno invece “solo” il 17%, nonostante il numero delle persone in azione da alloggiare sia triplicato. Se anche tu vuoi aiutarci ospitando uno o più disobbedienti per qualche giorno, contattaci. Te ne saremo grati 🙂

Altre spese di notevole importanza sono quelle di promozione: volantini, brochure, manifesti e quant’altro per pubblicizzare gli eventi di Ultima Generazione in cui le persone possono conoscerci e mobilitarsi a loro volta. Hai mai partecipato a una presentazione?

Entrate

Riceviamo soldi poteri forti che ci pagano per destabilizzare l’Italia, tramite oscure tecniche militari, e promuovere i loro interessi economici? Assolutamente no (anche se ogni tanto qualche giornale prova a vendere baggianate simili spacciandole come la verità assoluta).

Riceviamo fondi da persone che hanno deciso di sostenere la resistenza civile contro dei criminali climatici disposti a condannare a morte centinaia di migliaia di persone pur di continuare a trarre profitto dal fossile. Che siano attori famosi, registi cinematografici, impiegati statali o persone comuni come noi e te, non ha molta rilevanza. Il crowdfunding è pubblico e chiunque può donare per sostenere questa lotta.

Queste sono dunque le entrate di Ultima Generazione:

Il progetto Ultima Generazione, come altre campagne aderenti alla rete A22, è potuto diventare realtà grazie a un grant iniziale del Climate Emergency Fund. Dipendendo anche dalle loro disponibilità, questi grant non sono assicurati e per avere più resilienza nell’ultimo anno abbiamo lavorato intensamente per diversificare il sostegno e far crescere la percentuale di donazioni italiane.

Nel 2022, a pochi mesi dalla nascita a fine 2021, le donazioni nazionali rappresentavano solo il 13,6% delle entrate mentre nel 2023 siamo al 40,8%. Siamo molto grati di tutto il supporto italiano che abbiamo ricevuto quest’anno e l’obiettivo è che cresca ancora in modo da avere più stabilità e lasciare che il supporto internazionale possa andare a nuove campagne di resistenza civile nonviolenta che stanno nascendo sempre più frequentemente nel mondo ma mancano ancora di visibilità per avere un sufficiente sostegno locale. Anche tu puoi contribuire a tutto ciò con una donazione, meglio se ricorrente. Grazie di cuore!